04 28 08

Quanti baci?

Posted in Latino, Poesia, Scuola a 7:32 pm di pdptlp

Premettendo che non son ancora morta 😉 , ispirata dalla prova per l’insufficienza del primo quadrimestre e da una conversazione in macchina, vi propongo in lingua originale e con la rispettiva traduzione i carmi 5 e 7 del Liber di Catullo, ovvero quanti baci? .
E’ forse una delle poche cose che mi son piaciute di quest’anno scolastico veramente schifoso 😀 .

Vivamus, mea Lesbia, atque amemus,
rumoresque senum severiorum
omnes unius aestimemus assis!
Soles occidere et redire possunt:
nobis cum semel occidit brevis lux,
nox est perpetua una dormienda.
Da mi basia mille, deinde centum,
dein mille altera, dein secunda centum.
Dein cum milia multa fecerimus,
conturbabimus illa, ne sciamus,
aut ne quis malus invidere possit,
cum tantum sciat esse basiorum.

Viviamo e amiamoci, o mia Lesbia:
le chiacchiere dei vecchi severi
non varranno un assi!
Il sole può tramontare e sorgere
ma noi quando la nostra breve luce
si sarà spenta una volta
avremo una notte soltanto
da dormire, infinita.
Dammi mille baci ed altri cento,
ed altri mille, e dopo, ancora cento.
Quando saranno migliaia confonderemo il conto,
per non sapere,
o per evitare il malocchio
di un invidioso,
quando saprà
che sono stati tanti i nostri baci

Annunci